Esperienza come apprendimento: team building, il nostro case history

Si parla di team building quando un’esperienza nuova diventa il momento per apprendere qualcosa di diverso. Si parla di team building quando gli staff si cimentano in attività diverse dal solito riscoprendo il concetto di collaborazione. Si parla di team building quando un gruppo migliora la capacità di lavorare in squadra mettendosi alla prova per il raggiungimento di un obiettivo.

Cos’è il team building

Il team building è quella attività formativa volta a sviluppare senso di appartenenza a un progetto o realtà aziendale nei dipendenti incentivando comunicazione, creatività, empatia e veicolando vision, mission e valori aziendali.

Gli obiettivi principali solitamente sono quindi la motivazione e la formazione. Il mezzo invece è l’esperienza.

Perché si parla di esperienza?

Nelle attività di team building gli staff coinvolti vengono divisi in squadre con un obiettivo da raggiungere. Viene ricreato uno scenario dove le persone acquisiscono un ruolo e lavorano all’obiettivo.

I partecipanti quindi sono catapultati in un’esperienza dove diventano i veri protagonisti: l’obiettivo si raggiunge solo se ciascuno sa collaborare e relazionarsi con gli altri, solo se il singolo sa fare squadra con tutti.

Se ti sta piacendo questo post metti SEGUI qui sotto!

Le attività vengono studiate per sviluppare competenze o generare conoscenza. Ma il vero valore aggiunto del team building rispetto a corsi frontali è che la “lezione” viene appresa dai partecipanti perché vissuta in prima persona.

Quanto imparato attraverso l’esperienza ha infatti più probabilità di rimanere nella memoria perché ha generato nelle persone delle emozioni. Pertanto si riesce a indurre un cambiamento nei comportamenti e nelle azioni future dei partecipanti. In questo senso esperienza è anche conoscenza.

Team Building: il nostro case history

Il 3 e il 4 aprile Sony e Free-Way hanno organizzato a Cervinia il Digital Imaging Team, un’attività volta a incentivare il lavoro di squadra fra due staff diversi: l’α-team e i Sales Activator. Il primo è composto dai professionisti del mondo della fotografia che durante i Tour Photo Specialist fanno vivere le camere mirrorless e gli obiettivi di alta gamma del Brand nei migliori negozi di fotografia d’Italia. I secondi invece gestiscono le attività commerciali sul canale field per i TV e i prodotti DI (Digital Imaging).

Specialisti di prodotto di un unico Brand quindi, ma lontani spesso nelle rispettive attività. Per questo motivo è stato organizzato il team building: amalgamare le diverse competenze professionali degli staff e avvicinarli sempre più al Brand.

#beontop

Accompagnata dall’hashtag #beontop, l’esperienza aveva come fine quello di migliorare la conoscenza del prodotto, motivare e aumentare il senso di appartenenza al Brand, incentivare al lavoro di squadra creando un progetto comune.

sony e free-way per un team buildingGli staff sono stati divisi in 5 squadre omogenee rispetto alle competenze professionali dei singoli, ciascuna delle quali doveva creare una simulazione del lancio di un nuovo prodotto dalle incredibili performance.

I gruppi si sono quindi cimentati nella creazione di uno storytelling che comprendesse una presentazione con tanto di contenuti testuali, foto e video ispirati alle bellezze che la location offriva. La simulazione doveva mettere in risalto il lato tecnico del nuovo prodotto e allo stesso tempo essere accattivante dal punto di vista commerciale. I video in particolare dovevano avere 3 caratteristiche precise: essere virali, di breve durata e capaci di creare impatto sul web.

7 erano le aree di interesse su cui lavorare e sviluppare materiale: outdoor, location, food, people, city, storytelling, music.

I progetti sono stati presentati durante la mattinata del 4 aprile a una giuria tecnica composta da Benedetta Radaelli, Senior Account Free-Way e responsabile della gestione del Sony Tour Photo Specialist, Francesca Villita, Project Manager Free-Way responsabile dei Sales Activator, Franco Calabretto, Head of Training & Technical Marketing Sony, Francesco Erali Brand Activation Specialist Sony, Davide Grimoldi, filmaker e fotografo collaboratore affermato di Sony e Adolfo Verdino, Sony Product Specialist.

Un estratto del video vincitore

Creare nuovi stimoli e rafforzare il senso di appartenenza al brand in un’atmosfera intima e raccolta immersa fra le montagne e la natura, dove tutti i partecipanti si sono sentiti un gruppo unito e omogeneo: questo l’obiettivo e allo stesso tempo il risultato del team building Free-Way per il suo Cliente.

staff a corvine per il team building

Forse può interessarti anche Appassionati di fotografia? Ci pensa Sony con Tour Photo Specialist.

Anna Puglisi

Author Anna Puglisi

Copywriter & Content Marketer Free-Way

More posts by Anna Puglisi