Free-Way Learning: aumentare le competenze per competere

By 6 Maggio 2019 Maggio 7th, 2019 Formazione
Condividi l'articolo su:

Non si smette mai di imparare e neanche di formare. A volte però non è il contenuto a mancare ma il tempo per gestirlo e ridisegnarlo in una forma fruibile facilmente da più persone, soprattutto quando si parla di staff sparsi sul territorio nazionale ed europeo.

Adatta a ogni tipologia di settore, Free-Way Learning è la piattaforma ideale per svolgere formazioni online dedicate agli staff per vendita e promozioni, azioni field sul territorio, ma anche per aggiornare e fidelizzare il canale trade.

Il contenuto del corso viene riadattato dagli instructional designer Free-Way in unità costituite da video e slide a seconda dell’obiettivo formativo e della densità di informazioni.

Durante il corso vengono sottoposti agli utenti piccoli test intra-formativi e un test finale per monitorare lo svolgimento del training e i progressi formativi degli utenti.

In questo modo gli staff possono eseguire la formazione in una volta sola o svolgerla in diversi momenti all’interno del periodo formativo. A fine training, tutti coloro che completano il corso ottengono un certificato che attesta il conseguimento della formazione e, a discrezione del brand, anche delle ricompense.

Il training è just-in-time e senza limiti: la piattaforma richiede solo una connessione internet per accedere alla formazione e un dispositivo mobile o un pc.

Perché continuare a formare?

Noi esseri umani siamo degli animali abitudinari: perché una conoscenza diventi parte integrante delle nostre abilità acquisite dobbiamo averla “digerita” e fatta nostra in più occasioni. La formazione è quel momento in cui poter fermare i concetti fondamentali circa il brand, il prodotto e l’attività stessa.

Dall’altro lato, formare è anche un modo per i brand per comprendere quante persone degli staff o del canale trade hanno nel tempo fatte proprie le nozioni già trasmesse in passato.

La struttura dei percorsi formativi di Free-Way Learning, divisa in livelli e test intermedi e finali, è ideale per dare il giusto risalto al contenuto perché questo arrivi veramente all’utente. La piattaforma si fa ancora più indispensabile se pensiamo ad aggiornamenti circa prodotti, policy e attività operativa: in modo semplice e intuitivo è possibile aggiornare i contenuti e riattivare una nuova formazione.

Formare è anche fidelizzare

Formare è una delle strade che un brand o un Team Leader può percorrere per fidelizzare lo staff al marchio e all’attività.

Attivare formazioni periodiche consente al proprio staff di riacquistare consapevolezza circa l’attività: la formazione può confermare le sue conoscenze o permettergli di fermare nella memoria quelle meno forti.

Non c’è dubbio infatti che ogni persona si senta più competente nel lavorare a un progetto quando ben formata e consapevole.

Formare è competere

Sappiamo bene che trasmettere la qualità di un prodotto ad addetti vendita e poi al consumatore finale è una questione di come si approccia al dialogo e come si declinano le caratteristiche tecniche nel determinato contesto.

Raccontare a diverse persone un prodotto non è semplice se questo non diventa una conoscenza assodata e scontata nello staff. Gli staff più competitivi sono quelli che hanno una competenza più salda, non continuare a formarli è perdere un’occasione d’oro per essere competitivi sul mercato.

Leggi anche Nasce Free-Way Analytics: la piattaforma interattiva per l’analisi dei dati field e trade

Anna Puglisi

Anna Puglisi

Copywriter & Content Marketer Free-Way