Merchandising tattico: quando agire attraverso azioni spot?

By 21 Febbraio 2020 Merchandising
merchandising tattico
Condividi l'articolo su:

Il merchandising ha sempre l’obiettivo fondamentale di accrescere la rotazione di prodotto e la redditività dello spazio espositivo con azioni che massimizzano la visibilità dei prodotti.

Il merchandising tattico in particolare ha una connotazione più esecutiva e operativa. Oggi però diventa sempre più decisivo per i brand che devono intervenire in maniera strategica sul mercato, con velocità e investimenti mirati.

In generale, quando si parla di merchandising tattico si parla di azioni operative come:

  • posizionare di materiale comunicativo PoP per promuovere la vendita di una determinata linea di prodotti
  • azioni correlate all’inserimento di una nuova referenza in store
  • check degli spazi assegnati all’interno della distribuzione ai prodotti del brand rispetto ai concorrenti
  • verifica e allineamento dello street prize o di promozioni
  • azioni volte a mantenere un assortimento e un display coerente con la comunicazione del brand
  • refresh di lineari, scaffali e molto altro.

In quali situazioni e perché è particolarmente utile per i brand il merchandising tattico?

Esecuzione rapida

Il merchandising tattico si propone come una soluzione ready to start, veloce da attivare e rapida nell’esecuzione. È l’attività  perfetta per interventi periodici o saltuari, in quei casi in cui il brand deve rispondere sul canale in maniera repentina e deve allineare la propria presenza visiva in store.

Esecuzione flessibile

Il merchandising tattico è una soluzione che garantisce flessibilità di investimento e di attivazione. A differenza di un progetto di merchandising continuativo e più articolato, basato su una field force stabile di merchandiser, l’azione spot consente dinamicità di attivazione delle risorse su punti vendita, aree e stagionalità, creando il giusto equilibrio tra investimento marketing richiesto ed efficacia di progetto.

Esecuzione mirata

Il merchandising tattico risponde alla necessità del brand di attuare azioni mirate su particolari punti vendita e/o in determinati periodi caldi dell’anno per il proprio settore. Il fine è quello di dare impulso a specifiche promozioni, aggredire il mercato con azioni in store ad hoc, lanciare una nuova referenza e stimolarne l’acquisto, programmato o di impulso.

Free-Way Net: la rete tattica

In Free-Way il merchandising tattico è svolto da una rete specializzata e dedicata a questa tipologia di operatività: Free-Way Net.
La caratteristica di Free-Way Net è quella di essere capillare sul territorio italiano, con particolare riferimento alle maggiori catene di distribuzione (GDS e GDO) e dei rispettivi punti vendita.

Le risorse sono pronte e preparate a intervenire in maniera efficace. La verifica dell’execution è garantita dall’esperienza di un’agenzia come Free-Way che opera nel field e trade marketing da oltre 20 anni. Gli account che gestiscono Free-Way Net, infatti, stabiliscono con la rete step precisi da seguire per l’operatività del progetto e ne monitorano ogni singola azione, step by step. Il tutto viene tracciato con report anche fotografici per avere visione dell’efficacia delle azioni.

Vuoi saperne di più su Free-Way Net? Chiedici informazioni o un preventivo! >>

 

Follow Us:

Scopri di più sulle nostre soluzioni di
Field e Trade Marketing!

VAI ALLE SOLUZIONI

Anna Puglisi

Anna Puglisi

Responsabile Comunicazione, Copywriter & Content Marketer per Free-Way