Gli X factor del visual merchandising | #1 l’atmosfera

By 7 Novembre 2016Merchandising
Quando il Visual Merchandising crea atmosfera

Vedo dunque compro. Siamo nell’era del visivo e mai come oggi il visual merchandising è fondamentale per guidare le scelte dei consumatori.

Non basta essere presenti con il proprio prodotto fra gli scaffali, ma è indispensabile investire su tutte le leve del visual merchandising per attivare e valorizzare la propria offerta. Il consumatore, infatti, non guarda più allo store come semplice luogo di acquisto, egli si aspetta una Shopper Experience in grado di regalare emozioni.

Visual merchandising come comunicazione

Il visual merchandising quindi si evolve ripensando la comunicazione con il consumatore all’interno dello store, una comunicazione fatta da atmosfere studiate in termini di design e ambientazione multisensoriale capaci di creare sensazioni significative. Lo spazio espositivo, allora, attiva un’esperienza di visita e di acquisto in store ricca di stimoli e in grado di rafforzare la fedeltà a prodotti, marche e punto vendita.

Se ti sta piacendo questo post metti SEGUI qui sotto!

Dall’atmosfera dello spazio espositivo allo studio dei colori ottimali: sono tanti i fattori determinanti, gli X factor, che vanno a costituire il visual merchandising.

Fare atmosfera: dal design al concept

L’atmosfera è la dimensione privilegiata dell’esperienza d’acquisto. È la somma di elementi astratti e fisici che, insieme alle politiche di assortimento, prezzo e servizio, contribuiscono a sviluppare l’immagine di prodotto e brand. L’atmosfera si progetta partendo dal design e dai layout espositivi: vetrina, pavimentazione, illuminazione, corner multimediali, profumo, musica diffusa, colori, display material. Tutti questi elementi devono essere pensati per ingaggiare il consumatore a entrare nello spazio espositivo prima, arricchire la percezione durante e guidare le sue scelte d’acquisto poi.

Ma la struttura fisica non basta per coinvolgere il consumatore, servono le idee. È necessario scegliere un concept o un tema che distingua il proprio spazio espositivo dai quello dei competitor. Creare atmosfera è prima di tutto creare una scenografia: scegliere un periodo storico, il tema di un film, disegnare un particolare contesto, curare i piccoli dettagli evocativi, sono tutti elementi che trasformano lo store in un vero e proprio teatro capace di coinvolgere il consumatore. Il visual merchandising è quindi messa in scena dei prodotti: esprime una nuova dimensione dello spazio dove è possibile conquistare il cliente offrendogli una Shopper Experience gratificante, coerente con il brand ma soprattutto spettacolare. Qui, nello store, il cliente è prima di tutto spettatore, poi acquirente.

E allora che inizi lo spettacolo!

Leggi anche Gli X factor del visual merchandising | #2 il digital.

Anna Puglisi

Author Anna Puglisi

Copywriter & Content Marketer Free-Way

More posts by Anna Puglisi